Bando per la promozione all’estero dei marchi collettivi e di certificazione

by Pietro Borsari

Il Ministero delle imprese e del made in Italy ha stabilito i criteri e le modalità di applicazione dell’agevolazione diretta a sostenere la promozione all’estero di marchi collettivi e di certificazione volontari italiani. A sostenere finanziariamente il bando uno stanziamento di ben 2,4 milioni di euro.

Il decreto fissa le modalità di presentazione delle domande, i criteri di valutazione, le modalità di rendicontazione delle spese e versamento dei contributi per l’anno 2023.
Il Bando Marchi Collettivi 2023 intende sostenere le attività di promozione all’estero di marchi collettivi e di certificazione. Per poter accedere al bando occorre che i marchi devono essere già registrati al momento della presentazione della domanda.

Il bando è rivolto a:

  • Associazioni rappresentative delle categorie produttive
  • consorzi di tutela di cui all’art. 53 della legge 24 aprile 1998, n.128
  • altri organismi di tipo associativo o cooperativo

Le agevolazioni possono arrivare fino a 150 mila euro per ciascun soggetto beneficiario e possono essere concesse sul 70% delle spese riguardanti

  • Eventi collaterali alle manifestazioni fieristiche internazionali
  • Fiere e saloni internazionali
  • Incontri bilaterali con associazioni estere
  • Seminari in italia con operatori esteri e all’estero
  • Azioni di comunicazione sul mercato estero, anche attraverso GDO ecanali on-line
  • Creazione di comunità virtuali a supporto del marchio.

Le domande possono essere presentate al soggetto gestore, Unioncamere, dal 27 dicembre 2023 al 23 gennaio 2024.

Top